Skip to content

Se …

11 giugno 2011

Se riesci a mantenere la calma
quando tutti attorno a te la stanno perdendo;
Se sai aver fiducia in te stesso quando tutti dubitano di te
tenendo conto però dei loro dubbi;
Se sai aspettare senza stancarti di aspettare
o essendo calunniato non rispondere con calunnie
o essendo odiato non dare spazio all’odio
senza tuttavia sembrare troppo buono ne’ parlare troppo da saggio;
Se sai sognare senza fare dei sogni i tuoi padroni;
Se riesci a pensare senza fare di pensieri il tuo fine;
Se sai incontrarti con il successo e la sconfitta
e trattare questi due impostori proprio nello stesso modo;
Se riesci a sopportare di sentire la verità che tu hai detto,
distorta da imbroglioni che ne fanno una trappola per gli ingenui;
Se sai guardare le cose, per le quali hai dato la vita distrutte
e sai umiliarti a ricostruirle con i tuoi strumenti ormai logori;
Se sai fare un’unica pila delle tue vittorie
e rischiarla in un solo colpo a testa o croce
e perdere e ricominciare dall’inizio
senza mai lasciarti sfuggire una sola parola su quello che hai perso;
Se sai costringere il tuo cuore,i tuoi nervi,
i tuoi polsi a sorreggerti anche dopo molto tempo che non te li senti più
e così resistere quando in te non c’e’ più nulla
tranne la volontà che dice : resisti!;
Se sai parlare con i disonesti senza perdere la tua onestà
o passeggiare con i re senza perdere il tuo comportamento normale;
Se non possono ferirti né i nemici né gli amici troppo premurosi;
Se per te contano tutti gli uomini, ma nessuno troppo;
Se riesci a riempire l’inesorabile minuto
dando valore ad ogni istante che passa:
tua e’ la Terra e tutto ciò che vi e’ in essa
e – quel che più conta – tu sarai un Uomo, figlio mio !

( Lettera al figlio, 1910 )
di Rudyard Kipling

3 commenti leave one →
  1. Monica permalink
    18 giugno 2011 21:26

    Se sai fare tutto questo sei proprio un grande!! Ma la vita è un soffio di vento e forse non si ha mai il coraggio, o il tempo, o più semplicemente la voglia di ricordarselo. Te ne rendi conto quando perdi qualcuno di veramente caro. E allora ti poni tutte le domande a cui non hai dato mai una risposta, rimandando sempre di farlo. Peggio ancora, le poche sicurezze diventano dubbi. Con i nostri “se” noi viviamo e moriamo… Se avessi, se potessi, se facessi. Abbasso i congiuntivi!! Abbasso la malinconia!!
    Baci
    T.v.b.
    Monica

    • 24 giugno 2011 21:51

      Cara Monica, io credo nella vita eterna, credo che i congiuntivi possano diventare la nostra salvezza, i dubbi la soluzione ai nostri problemi,…e la perfezione diventerebbe noiosa!😉 🙂
      …DIMENTICAVO: gli esami di M, sono andati benissimo, il prof mi ha detto che è stato il miglior esame al quale ha assistito…. è anche merito tuo! Quello che fai resta!

    • Monica permalink
      25 giugno 2011 12:01

      Sono ultrafelice per M.! Il merito è suo in primo luogo e poi di tutti quelli che in lui hanno visto oltre i muri che qualcun altro gli aveva costruito attorno. Ci vuole un pizzico di fortuna anche a scuola!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: